Film tv 17 aprile: la città proibita, festa di laurea, Full monty e altro su DTT in chiaro

Scritto da: -

Ecco il meglio della programmazione per oggi 17 aprile sul digitale terrestre in chiaro.

La vie en rose 2.jpg

Ecco per oggi 17 aprile il meglio della programmazione sul digitale terrestre in chiaro. Da segnalare un film di Pupi Avati, la biografia su Edith Piaf, una commedia inglese su cinque operai disoccupati e costretti a fare gli spogliarellisti. Questo e molto altro vi aspetta in tv.

immagine8294.jpg

Mi sdoppio in quattro (RAI Movie  ore 21:00)

Doug Kinney ha moglie, due figli, un lavoro impegnativo e non riesce a trovare il tempo per conciliare le cose che vorrebbe fare. Un giorno incontra un esperto in genetica, il dottor Owen Leeds, che gli prospetta l’opportunità di recuperare il controllo della sua vita facendosi clonare, cioè riproducendo se stesso. Dopo molte esitazioni, Doug accetta l’esperimento: si ritrova così con una sua copia con la quale comincai a convivere. Ma, passato il primo periodo, si verifica che due Doug non bastano, perchè nel frattempo la moglie di Doug, Laura, ha iniziato a lavorare e non vuole più essere l’unica a seguire i figli. Nasce così un Doug tre, e poi un Doug quattro, ma il terzo è sempre meno uguale al primo, e anzi l’ultimo è svitato e fuori di testa. Doug l’originale non è più in grado di controllare la situazione…

GENERE: Fantasy
REGIA: Harold Ramis
SCENEGGIATURA: Chris Miller, Babaloo Mandel, Lowell Ganz, Mary Hale
ATTORI: Michael Keaton, Andie MacDowell, Harris Yulin, Richard Masur, Eugene Levy, Obba Babatundé, Ann Cusack, John de Lancie, Brian Doyle-Murray, Suzanne Harrington, Judith Kahan, Steven Kampmann, Kari Coleman, Robin Duke, Zack Duhame, Glenn Shadix, Skip Stelllrecht, Robert Ridgely, Katie Schlossberg, Julie Rowen

FOTOGRAFIA: László Kovács

MONTAGGIO: Craig P. Herring, Pembroke J. Herring
MUSICHE: George Fenton
PRODUZIONE: TREVOR ALBERT, HAROLD RAMIS
DISTRIBUZIONE: COLUMBIA TRISTAR FILM ITALIA (1996) - COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO
PAESE: USA 1996
DURATA: 110 Min

I love shopping  (Canale 5  ore 21:10)

La città proibita  (RAI 4  ore 21:10)

Cina, tarda dinastia Tang, decimo secolo. Alla vigilia delle festività del Chong Yang, dei fiori dorati riempiono il palazzo imperiale. L’imperatore (Chow Yun Fat) ritorna inaspettatamente a casa assieme al suo secondogenito, il principe Jai (Jay Chou). La ragione ufficiale è quella di celebrare le festività con la sua famiglia, ma considerando i rapporti freddi che intercorrono tra lui e la sofferente imperatrice (Gong Li), questa sembra soltanto una scusa. Per molti anni, l’imperatrice e il principe ereditario Wan (Liu Ye), il suo figliastro, hanno avuto una relazione sentimentale. Sentendosi in trappola, il principe Wan sogna di scappare dal palazzo con il suo amore segreto Chan (Li Man), la figlia del dottore imperiale. Nel frattempo, il principe Jai, fedele al padre, è sempre più preoccupato per la salute dell’imperatrice e per la sua ossessione legata al crisantemo dorato. E’ possibile che la donna stia scivolando verso un tragico destino? Anche l’imperatore nasconde dei piani segreti e il dottore imperiale è l’unico a conoscenza delle sue macchinazioni. Quando l’imperatore avverte il profilarsi di una minaccia, trasferisce la famiglia del dottore dal palazzo in un’area remota. Mentre sono in viaggio, dei misteriosi assassini li attaccano. Chan e sua madre, Jiang Shi (Chen Jin), sono costrette a rifugiarsi a palazzo e il loro ritorno scatena una serie di rivelazioni sconvolgenti.
 
GENERE: Azione, Drammatico
REGIA: Zhang Yimou
SCENEGGIATURA: Zhang Yimou, Wu Nan, Bian Zhihong
ATTORI: Gong Li, Chow Yun-Fat, Liu Ye, Jay Chou, Qin Junjie, Li Man, Chen Jin, Ni Dahong

FOTOGRAFIA: Zhao Xiaoding

MONTAGGIO: Cheng Long
MUSICHE: Shigeru Umebayashi
PRODUZIONE: Bill Kong, Zhang Weiping
DISTRIBUZIONE: 01 Distribution
PAESE: Cina, Hong Kong 2006
DURATA: 111 Min

La Vie en rose  (RAI 5  ore 21:15)

Dall’infanzia alla fama, dal trionfo alla disperazione, da Belleville a New York, la straordinaria vita di Edith Piaf. Il racconto autentico del suo incredibile destino offre uno sguardo nell’anima dell’artista e nel cuore della donna. Personale, intensa, fragile e indistruttibile, pronta ad affrontare qualsiasi sacrificio per la sua arte, vogliate accogliere come merita la più immortale fra tutte le cantanti …
USCITA CINEMA: 04/05/2007
GENERE: Drammatico
REGIA: Olivier Dahan
SCENEGGIATURA: Olivier Dahan
ATTORI: Marion Cotillard, Sylvie Testud, Clotilde Courau, Jean-Paul Rouve, Pascal Greggory, Marc Barbé, Caroline Sihol, Emmanuelle Seigner, Catherine Allegret, Gérard Depardieu, Jean-Pierre Martins, Paulina Bakarova, Elisabeth Commelin, Nicholas Pritchard

FOTOGRAFIA: Tetsuo Nagata

MONTAGGIO: Yves Beloniak, Sophie Delecourt, Richard Marizy
MUSICHE: Christopher Gunning
PRODUZIONE: Légende
DISTRIBUZIONE: Mikado Film
PAESE: Francia, Gran Bretagna 2007
DURATA: 140 Min

Festa_di-laurea-Pupi-Avati.jpg

Festa di laurea  (TV 2000 ore 21:25)

1950. Vanni Porelli, un uomo non più giovane ma semplice, aiutato dal vecchio padre fornaio e dal figlio Nicola, ha messo su un piccola pasticceria nella campagna riminese. Inaspettatamente Vanni viene convocato da Gaia, una bella signora di città, la quale ha deciso di affidare a lui, di cui ha piena fiducia, il restauro della sua villa, che la guerra, gli sfollati ed i barboni di passaggio hanno ridotto in uno stato disastroso. Da prima Vanni dice di no (come farà a rimettere tutto in sesto, senza esperienza e con scarsi aiuti ancora da trovare, tra muri cadenti, brandelli di tappezzeria e tubature che perdono, il tutto immerso in un giardino che è diventato una giungla?) poi, tuttavia, finisce con il cedere: la bella Signora vuole inaugurare la villa rinnovata con una grande festa per sua figlia Sandra, che deve laurearsi, una festa che ne ricordi un’altra, che tanti anni prima il brav’uomo (figlio della cuoca di famiglia ed uomo tuttofare) aveva organizzato per la padrona. Ma Vanni Porelli cede soprattutto perché c’è nella sua vita un ricordo, un momento magico inobliabile: il 18 giugno 1940, sentendo alla radio la notizia della entrata in guerra dell’Italia, la giovane Gaia, in un momento di eccitazione, gli dette un bacio. Sono dieci anni che il culto di quell’istante ha fatto presa nel cuore ingenuo di Vanni, illuminando gli esigui orizzonti della sua vita. Così l’uomo si mette al lavoro: la villa dovrà essere restaurata a dovere, il giardino riprenderà il suo incanto ordinato e tutto dovrà essere fatto, affinché la festa della laureanda Sandra si risolva, in un certo senso, nel bis di una festa per sua madre. Aiutato dal suo impacciato candido figliolo e da due ragazzi (adottati dalla moglie, da cui Porelli vive separato), l’uomo si trova a combattere anche con ostacoli imprevedibili e bizzarri, quali turisti e villeggianti abusivi, che da anni lasciano Bologna per passare sul posto abbandonato e inselvatichito le loro giornate di vacanza (ma lui è buono e tollerante e finisce che se li fa amici); anticipa soldi suoi (mentre gli sprezzanti padroni neppure sembrano rendersi conto a pieno del suo impegno): noleggia personale di servizio e livree, ingaggia un capo cameriere e perfino una orchestrina di dilettanti. A Gaia, che fa solo una fugace e superficiale apparizione sui lavori, Vanni trova alla fine il coraggio di ricordare in termini pur discreti quel giugno del ‘40 e quel suo bacio ma la donna si prende gioco di lui e lo lascia agli ultimi preparativi. Intanto Nicola, durante una incursione di Sandra e delle sue amiche, ha conosciuto la figlia di Gaia ma, timido com’è, non ha fatto nemmeno la più goffa delle “avances”, anche se il padre vorrebbe incoraggiarlo verso di lei. Il giorno della festa finalmente arriva; Gaia dà una occhiata frettolosa a tutto ciò che è stato fatto e predisposto ed è pure presente il marito, un uomo squallido ed arrogante (che la tradisce con la segretaria e che Vanni, anche per questo, cordialmente detesta). Ma improvvisamente tutto va a rotoli: Sandra ha mentito, essa non si è per niente laureata (è venuto fuori che aveva alterato alcuni voti sul libretto universitario) e i molti ospiti lo sanno perfettamente: la pastasciutta (preparata dal vecchio fornaio) è pessima, l’orchestrina assai modesta, mentre un fastidioso avvocato cineamatore impazza nel fare un filmino della bella festa, che rimarrà così eternata nella finzione di volti naturalmente felici e di sorrisi forzatissimi. Vanni vede crollare il suo castello di sogni e, nella sua dignità, rifiuta perfino il saldo dovutogli. Rimasto solo nel giardino, egli accende i festoni di lampadine che aveva preparato per “lei”, distratta, altezzosa ed ingrata, ma ancora e per sempre “lei”. E, all’alba, se ne torna al freschissimo pane del suo forno per gustarne la fragranza, insieme a Nicola e a quei due simpatici “orfani”, che lo hanno bravamente aiutato a far rifiorire, malgrado tutto, un meraviglioso, irripetibile momento.

GENERE: Commedia
REGIA: Pupi Avati
SCENEGGIATURA: Pupi Avati, Antonio Avati
ATTORI: Carlo Delle Piane, Aurore Clément, Nik Novecento, Lidia Broccolino, Davide Celli, Dario Parisini, Cristina Paris, Roberto Nobile, Adriana Innocenti, Sebastiano Lo Monaco, Luisa Morandini, Ferdinando Orlandi, Fiorenza Tessari, Luciano Turi, Gioia Scola, Cesare Barbetti

FOTOGRAFIA: Pasquale Rachini

MONTAGGIO: Amedeo Salfa
MUSICHE: Riz Ortolani
PRODUZIONE: DUEA FILM, DANIA FILM, FILMES INTERNATIONAL, NATIONAL CINEMATOGRAFICA
DISTRIBUZIONE: DMV - AVO FILM
PAESE: Italia 1985
DURATA: 96 Min

site_28_rand_461380919_bandits_maxed.jpg  

Bandits  (Italia 1  ore 23:20)

Joe e Terry, compagni di cella in un penitenziario dell’Oregon, riescono rocambolescamente ad evadere. Durante la loro fuga attraverso la California rapinano numerose banche per finanziarsi quella che entrambi chiamano “una nuova vita”. Sfortunatamente, però, le cose si complicano quando sulla loro strada, dopo un incidente stradale, compare Kate Wheeler, una casalinga stanca dell’anonima vita di tutti i giorni che decide di entrare a far parte della banda. Poco a poco Joe e Terry si innamorano della donna mentre Kate, dal canto proprio, è pazza di entrambi. Infatti, le loro singole qualità sommate insieme fanno l’uomo perfetto.
 
GENERE: Commedia, Drammatico, Poliziesco, Romantico
REGIA: Barry Levinson
SCENEGGIATURA: Harley Peyton
ATTORI: Bruce Willis, Billy Bob Thornton, Cate Blanchett, Troy Garity, January Jones, Rocky Larochelle, Jaye K. Danford, Anthony Burch, Norman Fessler, Brian F. O’Byrne, Azura Skye, Bobby Slayton, Stacey Travis

FOTOGRAFIA: Dante Spinotti

MONTAGGIO: Stu Linder
MUSICHE: Christopher Young
PRODUZIONE: EMPIRE PICTURES, HYDE PARK ENTERTAINMENT, MGM, BALTIMORE SPRING CREEK, CHEYENNE ENTERPRISES, LOTUS PICTURES
DISTRIBUZIONE: MEDUSA FILM, DVD MEDUSA ( 2002).
PAESE: USA 2001
DURATA: 122 Min

site_28_rand_1876364701_the_full_monty_627.jpg

Full Monty  (Rete 4  ore 23:55)

A Sheffield, maggior centro siderurgico britannico, sono finiti i bei tempi degli anni ‘60. Acciaierie e fabbriche hanno chiuso i battenti, il lavoro si è automatizzato e molti operai sono stati licenziati. Tra questi c’è Gaz, separato dalla moglie alla quale è stato affidato anche il figlio adolescente che però, nonostante tutto, è disposto a dare ancora fiducia al padre. Intorno a Gaz si muove un gruppo di amici, tutti disoccupati ed in cerca di una soluzione. C’è anche Gerald, che era un dirigente, e che ancora non ha trovato il coraggio di dare la notizia alla moglie. Alla ricerca di un occasione, Gaz lancia l’idea di allestire un numero di striptease per raggranellare qualche soldo.

GENERE: Grottesco
REGIA: Peter Cattaneo
SCENEGGIATURA: Simon Beaufoy
ATTORI: Robert Carlyle, Tom Wilkinson, Mark Addy, William Snape, Steve Huison, Paul Barber, Hugo Speer, Lesley Sharp, Emily Woof, Deirdre Costello, Paul Butterworth, Andrew Livingstone, Vinny Dhillon, Kate Layden, Joanna Swain, Kate Rutter, June Broughton, Diane Lane (II), Muriel Hunt, Dave Hill

FOTOGRAFIA: John de Borman

MONTAGGIO: Nick Moore, David Freeman (II)
MUSICHE: Anne Dudley
PRODUZIONE: UBERTO PASOLINI PER REDWAVE
DISTRIBUZIONE: FOX SEARCHLIGHT PICTURES (1998)
PAESE: Gran Bretagna 1997
DURATA: 91 Min

Vota l'articolo:
3.89 su 5.00 basato su 9 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Pellicolerovinate.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Entertainment di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano